venerdì 20 luglio 2018

CF Blogger Academy: una giornata di formazione con Casafacile e Scavolini

Qualche settimana fa sono stata in trasferta al quartier generale Mondadori,
più precisamente ho trascorso una giornata intera presso la redazione di Casafacile...che emozione!
non appena si arriva, la struttura architettonica che si vede lascia già senza fiato, come al solito quel genio brasiliano di Oscar Niemeyer ha lasciato il segno!



Insieme a tutta la squadra delle nuove Blogger CF style abbiamo visitato gli uffici,
abbiamo spiato la scrivania del direttore Giusi e di tutti i talentuosi collaboratori; ci hanno spiegato come nasce un servizio, come si sviluppa, come viene impaginato, post prodotto e messo in stampa.



Il vero obiettivo del nostro incontro però è stata una vera giornata di formazione chiamata
CF Blogger Academy.


Barbara ci ha pazientemente coordinato attraverso slide, approfondimenti, prove tecniche a proposito di styling, fotografia, scrittura e soprattutto quel difficile capitolo che riguarda le tecniche SEO, consigli e suggerimenti davvero utili per indicizzare il più possibile un nostro post.

Tutti noi abbiamo partecipato con le orecchie dritte e con la convinzione che non si smette mai di imparare, anzi...la strada è davvero lunga, ma con una squadra che ti supporta costantemente, tutto diventa più facile e divertente!

Alla fine della giornata, per mettere in pratica quello che ci è stato insegnato, ci hanno divisi in gruppi per realizzare una mood board in collaborazione con Scavolini:
io mi sono ritrovata insieme a quelle matte di Petit Pois Rose, Piccole Cose Imperfette, Cucinama e Alice Home Shabby.

Il destino ha portato tra le mani del nostro gruppo la cucina Favilla di Scavolini:
tra tutte quelle proposte, resta una delle mie preferite!


Si tratta di un insieme di elementi tradizionali e moderni, urban, ma al tempo stesso caratterizzata da tocchi shabby che l'azienda italiana Scavolini ha saputo unire con molta naturalezza.
Questa cucina raffinata ed essenziale l'abbiamo immaginata in una sharing house,
dove proprio questa stanza diventa la più desiderata in cui convivere ma anche da condividere con chi si ama, e perché no soprattutto sui social...
insomma, abbiamo immaginato una cucina a tutti gli effetti instagrammabile,
quindi ricca di dettagli di stile e tendenza!

Questo è il risultato del nostro lavoro, cosa ne pensate?


E' stato davvero divertente mescolare le nostre idee,
le nostre capacità, e immaginarci a lavorare proprio dentro a questo spazio.
Come sempre devo ringraziare Casafacile per questa opportunità,
spero ce ne siano ancora tantissime!

Lucia

lunedì 25 giugno 2018

....un algoritmo può cambiare punto di vista?

Torno alla mia finestra sul mondo perché è da tanto, davvero tanto tempo che non scrivo.
Negli ultimi giorni ho riflettuto parecchio su quello che sta succedendo in generale nel mondo dei social, mi sono anche confrontata con diverse amiche che di questo argomento ne sanno parecchio, un pò per passione e un pò per lavoro.


Social pod, bot, follower acquistati, numeri sfalsati...
sembra che solo attraverso queste scorciatoie il proprio lavoro venga riconosciuto.
Ma sarà vero?!?
In un certo senso sì.

Se a filtrare l'impegno ci si mette di mezzo un algoritmo è chiaro che a vincere su tutto siano solo i numeri.
Questi numeri diventano un valore importante per le aziende, anzi, un valore fondamentale.
Non c'è onestà che regga, non c'è meritocrazia.


Tutti questi trucchetti citati sopra non solo stanno facendo danni a chi invece usa vero sudore nella propria gallery,
queste scorciatoie non solo deviano il vero obiettivo delle aziende interessate alla vendita del prodotto (secondo me molti brand ancora non se ne sono resi conto),
personalmente l'aspetto che mi fa più paura è il lento avvicinarsi alla perdita di interesse nell'usare un social che a me invece, piaceva da morire.

Oggi Instagram lo amo un pò meno, lo ammetto,
perché ogni volta che preparo un post, lavoro sulle foto, sui contenuti, ci metto passione e cuore, alla fine mi rendo conto che poco prima di "andare in onda"
mi chiedo sempre se riesco a sfruttare tutto il potenziale che creo,
o se banali truffe da pochi euro rendono il mio lavoro inutile.


Io sono disposta a ricevere porte in faccia,
a sentirmi dire no, a non essere considerata, a sbagliare,
o anche semplicemente a non piacere,
però dovete spiegarmi dove sbaglio, perché e come potrei migliorarmi.

E' come se ogni giorno decidessi di combattere contro ai mulini a vento. 
I numeri che salgono, scendono, i profili che continuo a bloccare e gli inviti a fare parte di social pod che continuo a rifiutare...tutto questo grande casino non mi da risposte di cui ho bisogno.
Mi confondono e basta.
E tutta questa confusione porta a frustrazione e alla voglia di farne a meno.


Poi però sapete a cosa penso?
Che è troppo facile farmi fuori per un pò di frustrazione.
Quindi reagisco e continuo a fare quello che ormai faccio da anni:
posto con il cuore.


Seguo il mio istinto,
accetto e rifiuto piccole collaborazioni perché le scelgo con cura,
certamente valuto i miei interessi,
ma il mio mondo e i miei piaceri devono parlare di me.
Ho uno stile tutto mio, ho una testa e sono capace di provare dei sentimenti:
queste tre cose mi fanno andare dritta-dritta per la mia strada.
A volte faccio errori, altre faccio bingo,
ma se mi faccio guidare dalla passione e dall'onestà insita nel mio DNA,
anche i furbetti di ig e le aziende interessate solo ai numeri forse un giorno capiranno 
che di gente brava (moooolto più brava di me) esiste davvero.


Vi invito a leggere QUESTO POST che mi ha divertito parecchio,
ha fatto il giro del mondo in poche ore perché ha creato un bel pò di scalpore...
Anche da questa lettura si capisce che una vera soluzione al problema non esiste ancora:
forse un giorno arriverà un altro social più figo e onesto di ig,
e verremo tutti traghettati in un nuovo mondo...
ma siamo proprio sicuri che l'onestà delle persone si guarisca eliminando un algoritmo?


Mentre aspetto le vostre risposte e leggo le vostre riflessioni a cielo aperto,
continuo a fare quello che ho sempre fatto:
provo ogni giorno a metterci un pizzico di magia!

Lucia

giovedì 11 gennaio 2018

Welcome Back My WEAVING Shop!

E' andata così.

Mi sono lasciata prendere dagli eventi personali e familiari e ho perso pezzi per strada.
Poi un giorno, come per magia è arrivata lei, Lara.

Con timore di essere invadente ha risposto ad una foto sul mio profilo Instagram e mi ha fatto una bella tirata di orecchie.
"Cosa aspetti?!?
Fai venire voglia di comprare i tuoi prodotti, ma se non li metti in vendita continui a perdere vendite.
Dove diavolo sei finita, devi lavorare per te."

Banale direte voi. Elementare, chiaro, limpido e Recoaro.
Ma quando hai la testa altrove è facile che la vista si offuschi e rischiare di perdere gli obiettivi professionali e personali è questione di un secondo.

Per fortuna ho ricevuto uno schiaffone e questo mi ha permesso di fermarmi e realizzare che forse avrei dovuto riprendere in mano quelle to do list che avevo compilato con tanto amore e perizia qualche mese fa, e poi miseramente accantonate.

Pensate che strano,
su una di queste liste c'era scritto:

Oggi finalmente è tutto online e per festeggiare questo traguardo utilizzando il codice WELCOMEBACK potrete usufruire fino al 14/01/2018 alle ore 00.00 di uno sconto del 15% su tutto il negozio.




Con questo ritorno ho deciso di cambiare rotta e di proporvi i miei lavori artigianali fatti con il telaio.
Potete trovare arazzi di diverse dimensioni, colori, texture; ci sono anche le dispense per cui ho tanto lavorato e che vi permettono di imparare le tecniche base della tessitura, non solo, per chi lo desidera è disponibile il kit per principianti, per questo è sufficiente mandarmi una mail in privato e io risponderò a tutte le vostre domande.




Comincio a sentirmi un pò più leggera,
adesso...avanti tutta!

Lucia

lunedì 27 novembre 2017

Weaving Workshop - Hygge Market Festival

L'arte della tessitura risale fin dai tempi più antichi,
oggi torna in auge per realizzare arazzi di diverse dimensioni da appendere in un angolo della casa, per puro spirito decorativo.

Non nascondo che Pinterest ha aiutato molto il ritorno di questo trend,
e infatti in moltissime vi state affacciando con molta curiosità alle mie creature, e non solo, in moltissimissime mi chiedete come poter partecipare ad uno dei miei WEAVING WORKSHOP di tecnica base.

Sabato 2 e Domenica 3 Dicembre sarò presente a Bassano del Grappa (VI) presso
l' Hygge Market Festival, in villa Angaran San Giuseppe.


Ci sarò non solo con il mio banchetto, ma anche e soprattutto per darvi la possibilità di partecipare a questo corso circondati da un'atmosfera davvero molto Hygge, in compagnia di bravissimi creativi:
Silvia Roman e molti altri!



Nelle 4 ore di workshop in cui ci terremo compagnia più da vicino, vi insegnerò come imbastire il telaio, come tessere, come intrecciare i filati, qualche trucchetto di sopravvivenza e come chiudere l'arazzo per poterlo appendere.



I miei corsi sono sponsorizzati dai filati pregiati di Betta Knit, la loro morbidezza e le loro sfumature di colore sono caratteristiche perfette per dare spazio libero alla fantasia e lasciare che le mani si muovano dando vita a delle meraviglie che probabilmente lasceranno a bocca aperta perfino voi stesse.
Nel prezzo è previsto anche l'acquisto del telaio con tutti gli attrezzi necessari per essere in grado, una volta tornate a casa, di tessere in autonomia.
Per l'iscrizione è necessario mandarmi una mail,
affrettatevi, i posti a disposizione per ogni Weaving Workshop sono solamente 4, e questo perché voglio seguirvi proprio bene, bene, bene...


Al di là del telaio, questo mercatino prevede dei workshop davvero interessanti:
creazioni di ghirlande natalizie, corsi di calligrafia, composizioni di kokedama...tutti workshop a cui spero di poter trovare il tempo per parteciparvi!
Sono previsti anche dei laboratori per bambini, djset e ristoro.
Il Natale si avvicina, manca meno di un mese, e proprio qui potreste trovare il regalino perfetto, che non dimentichiamolo,  avrebbe pure la caratteristica di essere 100% Handmade!


Vi aspetto,
non vedo l'ora di di abbracciarvi di persona!

Lucia

lunedì 30 ottobre 2017

Craft your Party: vi aspetto a Bologna!

So che vi sto facendo una testa così per quanto riguarda la fiera di Bologna Il Mondo Creativo,
soprattutto per la sezione CRAFT YOUR PARTY,
ma lo faccio solo perché le volte scorse qualcuno ha avuto il coraggio di dirmi:
"davvero?!? non lo sapevo!".

Visto che ogni edizione è sempre più bella, più creativa, più coinvolgente, imperdibile e chi più ne ha più ne metta, vi lascio il link diretto al calendario dei workshop...


Il mio workshop (CLICCA QUI) 
sarà rivolto a tutte quelle persone che avranno voglia di trascorrere un'oretta in allegra compagnia, sommersi da pom pom da realizzare e bracciali di legno da rivestire.
Ne propongo uno ogni giorno per il costo di 15€, prenotarsi è davvero facile e soprattutto consigliabile, i posti sono limitati e chi prima arriva meglio alloggia!

Come ultimo regalo vi lascio la riduzione che vi permette di acquistare il biglietto per entrare in fiera ad un prezzo scontato di 8€, anziché 10.
Basta stamparlo e presentarlo in cassa!



Vi aspetto il 17-18-19 Novembre a Bologna..ci saranno una marea di sorprese per voi!!

Lucia



venerdì 13 ottobre 2017

Weaving: la mia ultima passione

Mentre scrivo questo posto ho le mani che prudono...non vedo l'ora di correre al mio nuovo amore, il mio telaio.


Ho comprato questo attrezzo 2 anni fa e subito ho iniziato a tessere il mio primo micro arazzo.
Era una Domenica qualsiasi per molti, per me non esattamente.
Sapevo che il giorno dopo avrei messo in ginocchio il mio matrimonio (ne parlo di più QUI e QUI).
Stranamente però, durante quelle poche ore in cui mi sono concentrata sul telaio mi sono totalmente disconnessa e immersa in una bolla di profonda tranquillità e spensieratezza, non lo avevo mai fatto prima e la difficoltà iniziale (cosa che a volte ancora incontro) ha lasciato spazio ad un felice momento, direi quasi meditativo, rasserenante.


Quella famosa Domenica di febbraio però, non ho completato il lavoro, ad un certo punto lo ho letteralmente piantato e mai più toccato.
Spesso rivedevo il lavoro lasciato a metà, e tra me e me mi dicevo che prima o poi lo avrei finito.

Sono passati anni e le cose che sono successe sono tri-lioni, tra le tante accadute dovete sapere che il mese scorso ho ripreso in mano il telaio e non l'ho più mollato.


Gioco con i materiali,
con i colori,
con la fantasia.
Immagino un arazzo e in realtà strada facendo ne realizzo uno diverso dal piano iniziale,
mi butto, azzardo, provo, disfo e ricomincio.
Vado a caccia di materiale da usare e torno a casa di corsa per provare.
Vedo stupende case nel web che mi fanno pensare che forse uno di questi lavori ci starebbe benissimo, appeso al muro, vicino al letto, sopra la scrivania, in entrata..
ma allo stesso tempo mi chiedo se il pubblico italiano sia pronto per apprezzare queste ore di piacevole fatica che si trasformano in un pezzo unico e decisamente creativo, dettato dalla fantasia e immaginazione di ciascun artista (tranquilli, non mi autoproclamo artista, al massimo mi sento una creativa, ma gli artisti in questo campo sono altri!).


...oppure dovremo ancora aspettare anni perché l'arte della tessitura moderna varchi la soglia dell'oltreoceano?!?

Non so dove mi porterà questa nuova passione, o meglio, forse un'idea ce l'ho, ma ancora non mi sento sicurissima, quindi aspetto di avere più coraggio e poi... mi butto.

Al momento volevo solo condividere con voi qualche foto del mio ultimo lavoro, considerate che tutt'oggi sono autodidatta, non ho partecipato ad alcun corso né tantomeno ho preso lezioni private.
So solo che quello che mi succede di fronte ad un telaio è inspiegabile:
lascio danzare le mie mani insieme alla mia immaginazione.

Se volete essere sempre aggiornati seguitemi sulla mia bacheca di Instagram,
soprattutto nelle ig-stories!

A presto prestissimo,
Lucia 


mercoledì 4 ottobre 2017

DIY: Basket Pom Pom

...che bello che bello tornare al mio blog!
E lo faccio pure alla grande, presentandovi un tutorial che volevo preparare da tanto!

Diverso tempo fa ho comprato un cesto in vimini da Ikea,
ma una volta piazzato in camera mi sembrava un pò anonimo così ho dato sfogo alla mia creatività usando materiali facilmente reperibili!




Con questo pom pom maker (link per l'acquisto QUI) ho creato una serie di pom pom di diverse misure e in due colori: rosa e bianco.

Nelle foto successive vedrete i semplici passaggi per crearne uno,
basta ripetere il procedimento tutte le volte che desiderate usando questo attrezzo.

1 - sovrapponete maschio e femmina delle mezze lune,
iniziate ad avvolgere la prima mezza luna con un filo di lana,
quando siete soddisfatti dello spessore tagliate il filo e fate la stessa cosa con l'altra mezza luna.



2 - chiudete le estremità e agganciatele


3 - con la forbice tagliate la lana seguendo l'intercapedine tra i due pezzi


4 - sempre nell'intercapedine, fate passare un filo di lana di circa 20cm, e annodatelo


5 - aprite i gancetti e staccate le mezze lune, vi rimane un pom pom di lana da regolare con l'uso di una forbice





6 - metteteli da parte e con della pittura a gesso dipingete a vostro gradimento il cesto di vimini,
io ho usato questa pittura che avevo avanzato quando avevo colorato le sedie,
se ve lo state chiedendo questo post NON è sponsorizzato da nessun marchio.



7 - una volta totalmente asciugato, riprendete i pom pom e applicateli uno alla volta aiutandovi con un uncinetto, in questo modo:



8 - fissateli con un nodo e tagliate le estremità


Il risultato mi piace moltissimo!
Al momento ho inserito una pianta al suo interno, ma visto il mio pollice verde, credo proprio che con la bella stagione lo userò per metterci gli asciugamani della piscina.




...non lo trovate carino?

Torno presto,
con altre cose super interessanti da mostrarvi e raccontarvi!

Lucia