lunedì 21 aprile 2014

Il dopo Pasqua a casa BBB

Ogni anno gli stessi sensi di colpa.
Ho mangiato troppa cioccolata. 
Ingrasserò, anzi sono già ingrassata. si vede. ecacchiosesivede.
E' troppo tardi.
Vabbè dai andrò a correre di più. ...mmmm no, non è vero, lo so.
Bhè non importa.
Da qualche parte ho letto che la cioccolata rende felici.
Almeno l'ho mangiata con un nobile scopo.


...e tutto questo frullio di pensieri è sempre accompagnato dalla presenza costante di mio marito che pesa 60kg vestito, a cui (cosa secondo me gravissima) non piace la cioccolata. 
Peggio, a lui non piacciono i dolci.
L'uomo più pigro sulla faccia della terra, 
L'uomo dalla massa grassa zero.
L'uomo che non fa alcuna fatica per mantenersi in forma..nessuna.
L'unico uomo al mondo che ha fatto una dieta ingrassante e i kg guadagnati a suon di carboidrati li ha persi tutti in un mese. 
30 giorni. Sudando? No, facendo il nulla.

Ora, visto che le mie figlie soffrono della mia stessa dipendenza da glucosio, e visto che di cioccolata ne sta girando a quintali in questa casa, ho pensato di fare un dolcetto che mi aiuti a consumare in modo alternativo, magari in compagnia di amici, i resti delle uova di Pasqua.



Vi propongo la stessa ricetta in due versioni.

Versione tradizionale:

1-sciogli 200 gr di cioccolato fondente(in questo caso ho usato quello al latte) con 80 gr di burro
2-lascia raffreddare qualche minuto e aggiungi 100 gr di zucchero a velo e 3 uova intere

3-sbatti bene il tutto 

4-inforna a 180° per 25 minuti circa.
5-lascia dentro al forno spento, ma ancora caldo, per altri 5 minuti.

Versione Bimby:

1-sciogli 200 gr di cioccolato fondente(in questo caso ho usato quello al latte) con 80 gr di burro 
--> 2 minuti 100° Vel 2 
2-lascia raffreddare qualche minuto e aggiungi 100 gr di zucchero a velo e 3 uova intere
-->2 minuti Vel 2

3-inforna a 180° per 25 minuti circa
4-lascia dentro al forno spento, ma ancora caldo, per altri 5 minuti.

Io ho deciso di impiattare il tutto in stampini per muffin,
ma solitamente lo faccio in una normalissima teglia per dolci.

Non lievita molto, rimane morbida al centro, si assapora il gusto di cacao e zucchero e si annusa una dolce fragranza di cioccolato al forno.




Mangiarli caldi ovviamente è un'esperienza ultrasensoriale,
ma la mattina dopo a colazione con un buon bicchiere di latte fresco hanno il loro perché.

Garantisco.
Lucia

2 commenti:

  1. Ottima la proverò! Hai anche qualche ricetta x la cioccolata delle uova kinder? Anche quella ne gira a quintali in questi giorni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quella delle uova kinder va rigorosamente mangiata così com'è..è troppo buona!!!!

      Elimina