lunedì 30 giugno 2014

Corso di Calligrafia a penna larga

Ho trascorso un sabato mattina facendo una cosa che desideravo da diverso tempo.

Ho trascorso un sabato mattina con un pennino in mano,
inchiostro di noce di mallo,
nuovi amici con la stessa passione e un insegnante di ottimo calibro.

E come sempre le cose che piacciono durano troppo poco,
4ore volate.

Vi avevo già parlato del mio approccio al mondo della calligrafia qui,
e anche oggi vi posso confermare quanto sia difficile e a volte frustrante essere mancine ad un corso di scrittura.

Ma rimane comunque un'esperienza unica.
Che tra l'altro voglio ripetere.
Ancora e ancora e ancora...
Il progetto di formazione "Segmenti",
nato dalla collaborazione tra Andrea Bettega Visual Design Studio e Associazione Culturale Altramusica di Montecchio Maggiore(VI)ha organizzato un workshop dedicato al primo approccio verso la calligrafia.

Il prezzo vincente (35€) e la qualità del corso sopra le aspettative. 

La nostra insegnante Anna Schettin è stata davvero Bravissima,
ci ha insegnato le tecniche, la storia, i trucchi del mestiere.
Ci ha pazientemente corretti, elogiati e incoraggiati nella scrittura Carolina Francese.



Ci ha incuriositi, ci ha lasciati sulle spine perché tutti volevamo il pennino in mano ed iniziare a scrivere subito, ma lei sapientemente ci ha portati con saggezza a quel magico momento.






Non so quanti di voi abbiano mai provato un'esperienza simile, 
ma posso garantirvi che passare delle ore a scrivere e riscrivere lettere è assolutamente rilassante.
Ogni font, e di conseguenza ogni lettera dell'alfabeto ha una sua costruzione, un grado di inclinazione, un percorso da seguire, 
possibilmente tutto condito di amore, passione, pazienza e impegno.

Sembra molto facile ottenere il risultato quando si guarda un insegnante scrivere,
ma quando poi si passa all'azione si rimane di pietra e ci si sente un pò impediti.

Continuare ad allenarsi è l'unico modo per non perdere il polso e ottenere risultati.

Continuare a seguire corsi di calligrafia è un ottimo metodo per entrare nel tunnel e non uscirne più!
Io non vedo l'ora di fare il prossimo.


Lucia





















6 commenti:

  1. Ogni volta che mi capita di scrivere un biglietto a mano penso che dovrei fare un corso di calligrafia... Lo penso anche quando guardo il blog di Chiara Il Castello di Zucchero, non so se lo conosci.. Hai fatto benissimo! Pensa che i miei due bimbi sono entrambi mancini e capisco la fatica! Buona giornata Giorgia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Due bimbi mancini?!? due su due?!? hai mai provato a giocare i numeri?

      Elimina
  2. Ciao.. sarò ripetitiva, ma credo che sia stato fantastico!! ;)
    cmq non demordere: la mia mamma è mancina e se vedessi i suoi quaderni degli anni '50 sono immacolati e senza sbavature.. per cui vedrai che con un bell'allenamento otterrai ottimi risultati!!

    grazie per aver condiviso questa esperienza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..è stato davvero bellissimo! in alcuni momenti un po' frustrante, ma è un'esperienza che voglio ripetere davvero! tienili i quaderni della mamma...potrebbero essere magica fonte di ispirazione!

      Elimina
  3. Che bello! A me piacerebbe tanto saper scrivere bene, e poter scrivere cartoline e biglietti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cerca il corso più vicino a te e prova perché potrebbe nascere un nuovo amore!! Just do it!!

      Elimina