giovedì 31 luglio 2014

24 ore insieme e la strana malinconia

Sto vivendo la terribile sensazione di sentire mia figlia maggiore lontana da me.
Eppure, alla fine dei conti passiamo insieme 24 ore al giorno.
Forse perché siamo in vacanza e viviamo con un ritmo diverso, 
forse perché piove malinconicamente da due giorni,
forse perché per fortuna la Pippi gioca un sacco con i suoi cugini e di tempo per la mamma (se non per tentare il capriccio ebete) non ce n'è a sufficienza..
Sinceramente non riesco a capire e a darmi una valida ragione,
sta di fatto che la sento lontana, come se stesse crescendo senza il mio aiuto.

Saperla indipendente nella vita che fa mi rende molto orgogliosa come mamma, eppure ad una certa ora della giornata ho bisogno di stringerla a me e sentirla ancora piccina...

Da quando è nata l'UmpaLumpa sono stati pochi i momenti in cui abbiamo passato del sano tempo solo noi due insieme, a raccontarci le nostre cose, a fare le nostre camminate e a viziarci con un bel sacchetto pieno zeppo di caramelle...
Quelli fin'ora trascorsi li ricordo perfettamente.

Forse mio marito tutt'oggi sottovaluta la necessità che una madre ha di avere anche un rapporto esclusivo con ciascuno dei propri figli. 
Io sono convinta che sia fondamentale per instaurare un rapporto più sincero perché i bimbi non lo dicono, ma fanno di tutto per farti capire che ne hanno bisogno.

Da quando la Pippi va all'asilo passo molto più tempo con la piccolina, e quando la grande torna a casa mi divido a metà per non far mancare niente a tutte e due.
Non avendo la tata e avendo il parentado con libere professioni posso solo prendere al volo alcune felici occasioni di babysitteraggio...e spesso quel tempo libero lo dedico a qualche uscita con il marito o ai miei hobby o lavori e faccende da terminare.
Le mie bambine giocano sempre insieme e sono bambine felici, e per di più complici,
ma io oggi, 
31 luglio 2014,
mi ritrovo ad avere la sensazione di perdermi un pezzo di Camilla e la cosa mi fa sentire strana.

Scattano i sensi di colpa, i mille se e i mille ma, 
ci penso, ci rimugino da diverse ore, ma l'unica cosa che mi fa stare meglio è il pensiero di poter passare del tempo sole tra noi due, lontane dal nostro quotidiano.
Io lontana dalle necessità di sua sorella e lei lontana dalla mamma che si dedica anche alle necessità di sua sorella.

Non so cosa darei per passare qualche giorno sola insieme a lei prima che ricominci l'asilo,
e non so cosa darei perché mio marito si facesse da parte con Amore e ci lasciasse semplicemente andare.
Così per ritrovarci.

Io desidero l'happy ending!

www.sharoninauburn.piccsy.com
via Pinterest

Lucia

3 commenti:

  1. Buongiorno Lucia le tue bellissime parole mi hanno fatto riflettere tanto.. se penso al mio quotidiano capita spesso anche a me di sentire il mio bimbo grande che mi "scappa" dalle mani, ogni giorno di più. Un pò perché sta crescendo, un pò perché il tempo che dedico a lui, solo a lui, è davvero poco. I "secondi" figli rubano davvero la scena ai grandi e i grandi lo accettano in silenzio... Qualche giorno fa abbiamo fatto una cosa solo io e lui e ho sentito la sua felicità. A volte non è la quantità del tempo che passiamo con loro ma la qualità. Prendi un sacchetto di caramelle e andate voi due a farvi una passeggiata, se il tempo sarà poco non importa... ma sarete solo voi due. Pensa alla fortuna di "strafogarti" di caramelle in 10 minuti!!! Un abbraccio Giorgia

    RispondiElimina
  2. compro 2 kg di caramelle, 34 gelarti e 8 chupa chups. oooooohlà.

    RispondiElimina
  3. Lucia, le tue parole toccano il cuore. Hai espresso perfettamente ciò che anch'io a volte provo. Mamma a metà. Per me ogni figlio dovrebbe avere un momento esclusivo, solo suo. Non è sempre facile purtroppo. Magari quando ci sarà tuo marito lascialo con la piccola e tu goditi la tua Cami. Un abbraccio

    RispondiElimina