venerdì 31 gennaio 2014

Intervista per Style for Moms!

Qualche tempo fa ho scoperto un blog rivolto alle mamme moderne, quelle mamme che non vogliono rinunciare al tempo libero, allo stile..mamme in cerca di idee sfiziose, di consigli per le pappe e di nozioni a proposito del diritto di famiglia..

un blog rivolto anche alle future mamme, a chi si chiede cosa mettere dentro alla valigia dell'ospedale, come fare per donare il cordone ombelicale..

un blog fatto a più mani, i contributors sono diversi, tutti specializzati in aree distinte..
la fotografia, la moda low cost, la cucina, i DIY, l'arredamento...

tra le tante rubriche che si trovano in 
Arianna [l'ideatrice del blog (nonché mamma di due gemelli)] si occupa anche di fare interviste..

Leggete per scoprire qualcosa di più, ma soprattutto date un'occhiata al blog, è utile e sfizioso..

Style for Moms a tutti gli effetti!





lunedì 27 gennaio 2014

I'm sooooo Sorry...

Ci sono delle situazioni in cui scusarsi di persona è complicato, magari per la distanza, magari per le circostanze avverse, o forse perché dall'altra parte si trova solo una porta chiusa.

A volte scusarsi di persona costa semplicemente imbarazzo.

Questa Domenica la Pippi ha dato il meglio di sé con i capricci, quelle scenate tipiche dei bambini di tre anni che vogliono metterti alla prova e ti portano al limite della tua pazienza, quelle sedute teatrali in cui nessuno, tanto meno la commediante, sa spiegare dove ha imparato a recitare così bene e con tutto quel pathos...ancora non mi do una ragione, nelle nostre famiglie non ci sono attori di alcun genere!

Vi sto parlando di quei capricci che iniziano la mattina e finiscono la sera, in genere quando i bambini posseduti dal diavolo si addormentano dolcemente tra le braccia di Morfeo, quei capricci che influenzano l'umore di tutto il resto della family e di conseguenza il naturale equilibrio familiare di una soleggiata e calda domenica di Gennaio va a farsi benedire.

Quei capricci che sono senza senso, che non hanno né capo né coda, quei capricci per cui non c'è angoletto o sculaccione che tenga, quei capricci che io non sopporto proprio e mi chiedo sempre perché me li merito.

La mia pazienza questa domenica è stata messa a dura prova, ne sono uscita vincitrice sappiatelo, ma è stata una domenica lunghissima, e grazie a Dio oggi è lunedì.

Ripensando a mente fredda alla giornata trascorsa sento di dovermi scusare con quei santi dei nostri vicini di casa. Loro sono una famiglia del tutto tranquilla, direi proprio serena, non ci è mai capitato di sentire una voce alta o un rumore molesto, sono i tipici vicini di casa ideali.

Ora, non che domenica a casa nostra ci fosse stata una partita allo stadio, ma un NO! BASTA! a voce alta mi è scappato e per di più alle 8 del mattino.. Il quieto vivere e il buon vicinato è sempre stata una caratteristica di via Alessi 104, credo proprio di aver sbagliato e di dovermi scusare con la famiglia idilliaca che ci abita sotto.






busta&biglietto 100% handmade
aggiungo un salame comprato in fattoria

Mio marito ancora non lo sa, ma questa sera gli spetta una consegna speciale, una di quelle consegne che si fanno a orecchie basse... 


Lucia

giovedì 23 gennaio 2014

Lezione di Pioggia

Quando la pioggia non lascia segni di speranza per dei luuunghi ed infiniti giorni io divento nervosa.
Specifico: nervosissima quando a casa ci sono due bambine e un cane che scalpitano per poter uscire.

L'altro giorno quando ormai non sapevo più cosa fosse la speranza, spalanco la porta di casa e vado a piedi a prendere la Pippi all'asilo. 

Umpa Lumpa nel passeggino.
 Nanobicicletta sotto braccio. 
Sopra cielo plumbeo. 
Nero all'orizzonte.
Aria di asfalto e terra bagnata a pieni polmoni.
Niente ombrello.

Metti poi un paio di stivali ed energie accumulate da giorni ed ecco il risultato:
una bella lezione di sinonimi e contrari alternata da diverse sessioni sportive in attesa delle prossime Olimpiadi.

Dentro e Fuori 
Su e Giù 
Avanti e Indietro


Lancio del Giavellotto
 
Ciclismo su strada


Pesca Estrema

Medaglia d'Oro
La Pippi
Italia

...Perché piove mamma?
..Perché le nuvole ridono talmente tanto che non riescono a trattenere le lacrime.
 Allora mi piace la pioggia mamma.

Nelle giornate con il finale a sorpresa come questa non posso che tornare a casa felice. 
Di nuovo sotto alla pioggia.

Lucia








lunedì 20 gennaio 2014

Carta, forbice e.. tessuto!

Alzi la mano chi, in periodo di saldi, non ha mai fatto un acquisto di cui non ne fosse proprio convinto...
un acquisto per così dire dettato al 90% dal prezzo basso, sì, insomma...
capita che ti trovi di fronte ad un oggetto, in questo caso una banalissima t-shirt blu a maniche lunghe per la Pippi (3years) di cui potresti farne a meno, ma potresti anche usarla, non necessariamente, però non si sa mai...insomma, ti trovi in quella fastidiosa situazione in cui perdi più tempo a farti noie che a fare la chilometrica coda alla cassa per aggiudicarti il bottino...

Come sempre Quest'anno a me è successo.

 La banalissima t-shirt a maniche lunghe blu è venuta a casa con me, e il suo stile così insipido mi ha spinto a ricercare qualcosa che la rendesse almeno un po' più femminile.

Mi sono armata di forbici, carta adesiva per tessuti e tessuto



Ho iniziato tagliando due cuori sulla carta adesiva




La carta adesiva per tessuti si trova nelle migliori mercerie, ne esistono di diversi tipi.
Bene o male funzionano tutte allo stesso modo.
In sostanza usando il ferro da stiro si trasferisce la colla dalla carta al tessuto, ricordatevi di non usare il vapore, e prima di usare il ferro da stiro controllate e ri-controllate di avere la parte collante appoggiata sul retro del tessuto e non verso il ferro da stiro. 
Ebete direte voi...succede rispondo io!


Passando il ferro da stiro molto caldo si trasferisce la colla sul tessuto


Con la forbice ho ritagliato i miei cuori


Come fosse una figurina dell'album di Beverly Hills 90210 ho staccato la carta della mia figura e ho posizionato il cuore in tessuto sul gomito della t-shirt. 

Sempre con il ferro caldo ho incollato il cuore sul tessuto.

L'ideale sarebbe far indossare la t-shirt e con uno spillo segnare il punto esatto in cui incollare le figure, come sempre io ho fatto ad occhio...poco male, ho rischiato sulla pellaccia di una maglietta del valore di 3€.. 



Risultato...


..et voilà!
La Pippi felice, il mio portafoglio ancora di più!!!

Lucia



mercoledì 15 gennaio 2014

Never say Never

Nicoletta un giorno mi scrive un messaggio:
"ho un'idea per te, potresti essere la persona giusta".

Wow penso io, e mentre muoio dalla curiosità di sapere compongo il numero e la ascolto.

Davvero lusingata lascio che le sue parole riempiano il mio orgoglio e subito mi metto a disposizione.

In realtà dopo poco mi faccio assalire da diversi timori, pensando di non poter essere la protagonista ideale di questa sua idea perché mi considero ancora davvero agli inizi, 
quindi la mia paura diventa quella di fare e di far fare la classica pessima figura.

Ci rimugino un po' su e con un po' di dubbi lascio che le cose accadano.

Qualche giorno dopo mi arriva la tanto attesa telefonata di

Enrica è una ragazza che lavora nel campo della formazione e selezione del personale,
una di quelle ragazze che si sono fatte da sole attraverso grandi sacrifici, difficoltà, colpi di genio, esami, partite vinte e perse.
Una di quelle ragazze che dello sport ha fatto il filo conduttore della sua vita.

Al telefono siamo entrate subito in sintonia, d'altronde anch'io sono un'amante del gioco di squadra, e di minuto in minuto, senza nemmeno rendermene conto ho risposto alle sue domande con grande naturalezza, senza disagio o segni di difficoltà.

Ogni 5-15-25 del mese Enrica introduce nel suo sito diversi approfondimenti, recensioni di libri e interviste a persone giovani, in erba, che in qualche modo si sono distinte e sono emerse tra la folla.

Oggi, 15 gennaio 2014, tra quelle persone ci sono anche io.
Enrica vi spiega meglio chi sono, cosa ho fatto fino a ieri e come sono finita qui.

Ripercorrere un pezzo della propria vita a volte fa davvero bene, a maggior ragione se ad aiutarti c'è una persona davvero speciale come lei.

Mai avrei pensato che mi sarebbe potuto succedere per una web intervista...
è proprio vero, never say never!!

Grazie Enrica per l'opportunità e grazie Nicoletta per aver pensato a me.


Lucia



lunedì 13 gennaio 2014

Nipotini in formato Polaroid

I miei adorati nipotini vivono tutti all'estero,
nello specifico Francia e U.S.A.

Per fortuna esiste whatsapp, esiste Skype, esiste la e-mail...modi per mantenere i contatti ce ne sono diversi thank's God, ma ricevere le loro foto, per quanto mi riguarda, è il modo migliore per sentirli più vicino e vivere la loro quotidianità.

La fotografia mi affascina, intendiamoci, non la fotografia in posa, quanto piuttosto lo scatto rubato, spontaneo e sincero. 
Mi piacciono le belle foto e le emozioni che suscitano a ciascuno di noi.
Un'arte direi del tutto soggettiva, per chi la fa e per chi la riceve.

Da quando sono diventata mamma poi, di foto nella mia libreria e nel mio i-phone ne ho a quintali.
A volte mi capita anche di riguardarle e mi ritrovo così a rivivere il mio Erasmus, i miei viaggi, le mie amicizie, la mie feste, gli amici che non ci sono più, il mio matrimonio, le mie gravidanze, la mia infanzia..

ma diciamocelo chiaro, una cosa è avere gli scatti nel computer, una cosa è stamparli ed averli sotto ai propri occhi, sempre.

Fino a qualche giorno fa ordinavo le stampe solo ed esclusivamente a Steve Jobs (pace all'anima sua) e confesso che continuerò a farlo perché lo trovo davvero comodo, 
MA oggi nel mio I-phone è entrata una nuova applicazione, una di quelle applicazioni che se non stai attenta e non ti trattieni, spendi anche i soldi che non hai. 

Vi sto parlando di Polagram.


Praticamente funziona così:

1-scarichi l'applicazione
2-scegli le foto direttamente dall'i-phone, o da Facebook, o da Instagram 
3-loro il giorno successivo le spediscono
4-il giorno dopo ancora, le ricevi.

Tutto dal lunedì al giovedì.

WoooooW

Io ho fatto una prova con il pacchetto di 5 foto per un totale di 3,99€ spese di spedizione incluse (sì hai letto bene),
Modello PolaStyle 10x12 cm in carta fotografica Fujifilm.
Ho ordinato alle 23,30 del martedì e giovedì mattina le ho ricevute.

Super-Super-Super WoooooW.


Sono sempre stata un po' scettica a proposito delle applicazioni che promettono magie in termini di qualità e puntualità, ma il giorno dopo aver toccato con mano l'efficienza di Polagram è stato facile farsi prendere la mano e ordinare piccole polaroid come se piovessero.. 


Vi consiglio di scegliere foto di buona qualità, attenzione ai filtri di Instagram che spesso e volentieri falsificano la definizione della foto stessa, 
ma soprattutto fate attenzione a non perdere la testa come ho fatto io. 



Adesso però mi sento meglio, ovunque giri l'occhio vedo i miei nipotini in formato polaroid.
...e che belli che sono!

p.s. se volete risparmiare 2€ sul vostro ordine inserite il codice sconto PG80ARKR

Lucia





venerdì 10 gennaio 2014

...Chi l'ha detto che San valentino è il 14 Febbraio?

San Valentino non è mai stata una festa a cui io tenessi in modo particolare.


Non fraintendiamoci, a 15 anni aveva tutto un altro significato rispetto ad oggi..
ricordo ancora la GRANDE AGITAZIONE nel dare e ricevere i micro regali dei miei fidanzatini.

E pensare che oggi, se mio marito mi regala un fiore lo guardo con sospetto..dicono che sia il primo segno di infedeltà!

Quest'anno invece, la mia testa si è persa tra mille riflessioni a proposito del 14 Febbraio, 
e tirando le somme la mia domanda è:

se c'è un giorno all'anno in cui si festeggiano gli innamorati, 
e tu sei proprio uno di questi, 
perché non farlo?


Io ho deciso di farlo a modo mio, uscendo un po' dalle regole dettate dal merchandising:

#tanto per cominciare non festeggerò il 14 Febbraio, ma domani sabato 11 Gennaio 2014


  #tenterò per l'ennesima volta di convertirlo alla delizia del cioccolato (come fa a non piacere il cioccolato? ..mal che vada mi sacrificherò e ne assaggerò un po'),


#gli regalerò un libro che in molti, amici, radio, tv, mi stanno consigliando come libro che parla di vita, un vero caso letterario degli ultimi tempi,OPEN di Andre Agassi (butterò un'occhio solo a qualche pagina!)


# e infine lo porterò al cinema...ok, il film lo sceglierà lui,
ma sua, e dico SOLO SUA sarà la responsabilità se i soldi dei biglietti saranno buttati al vento.


...bhè, più di così.. è Amore con la A maiuscola, no?!?


...trovate le decorazioni on line nel mio Etsy shop

 Lucia





martedì 7 gennaio 2014

Fare ordine non è poi così male..

Finalmente ho preso coraggio e ho fatto ordine nella mia craft room...non solo sono sopravvissuta, ma ho anche trovato tantissime cose che mi ero dimenticata di avere.
Ho deciso di non archiviarle nuovamente, anzi, ho proprio pensato di usarle per preparare un piccolo pensiero che presto regalerò.

Giunta alla conclusione che ormai ci siamo abituate all'idea di andare a comprare il pane con le borse riciclabili, ho voluto usare le cose ritrovate e personalizzare le borse di stoffa.

Il procedimento è davvero facile,
armatevi di colori per stoffa e date sfogo alla vostra fantasia, ricordatevi che dovete pazientare 24h per l'asciugatura!


Tra le cose ritrovate durante la mia caccia al tesoro ho deciso di utilizzare un foglio di gommapiuma spesso 3mm su cui disegnare.




Ho usato il cutter per ricavare il mio stencil che in un secondo momento ho attaccato con lo scotch sulla mia borsa di tela.





Ricordate di inserire all'interno della borsa un foglio che non faccia trapassare il colore sul lato posteriore, io ho trovato a portata di mano il cuscinetto della tastiera del mio computer.



Con una vecchia spugna ho iniziato a tamponare i buchi del mio stencil facendo attenzione a non uscire dal bordo del foglio di gommapiuma.








Lasciate asciugare per 24h et voilà... 
il gioco è fatto e il regalino è pronto.



...a volte fare ordine è davvero producente!

Lucia


venerdì 3 gennaio 2014

UmpaLumpa is turning ONE!

il 21 Dicembre 2013 L'umpalumpa ha compiuto un anno.
...wow, un anno volato!!

Compiere gli anni durante la stagione invernale diventa un tantino complicato per chi, come a noi, piace preparare una vera festa. 
Abbiamo cercato uno spazio adatto allo sfogo dei bambini..
tradotto:
 giocare, correre, divertirsi senza problemi o limiti di alcun genere.

Per fortuna la ludoteca del Centro Acqua è un luogo davvero attrezzato e rispetto ad altri anche più conveniente.

Il tema scelto è stato il Forest Party e devo dire che procurare il materiale non è stato poi così difficile.

Gli inviti li ho preparati circa un mese prima,
ho fatto fare un timbro appositamente per rendermi il lavoro più veloce, ho comprato le illustrazioni a tema e i funghetti in stoffa all'ikea e ho inserito il tutto dentro alle glassine doverosamente chiuse con washi-tape.


Noi solitamente lasciamo un mini pensierino ai bambini per ringraziarli della loro partecipazione alla festa.
Anche in questo, il mondo di etsy è pieno di risorse:

Charley's Cache' è il negozio on line dove mi sono fatta personalizzare le etichette adesive

Button and Badges dove ho trovato le spille a tema



Il resto è stato ancora più semplice..

qualche torta sapientemente preparata il giorno prima, un cesto di mele, uno di mandarini, un pandoro, panettone, cake pops, cup cake, sandwich al prosciutto, pizzette, succhi di mela e di mirtillo.
Ho aggiunto fette di tronco direttamente dal giardino del nonno Sandro e cassettine di legno del mercato ortofrutticolo.








Le etichette dei succhi di frutta le ho scaricate qui e le ho attaccate alle bottiglie riciclate di passata di pomodoro.






I bambini si sono decisamente divertiti, l'Umpalumpa ha festeggiato e anche se dalle foto non si vede ha davvero soffiato sulla sua prima candelina!!






Tanti Auguri Cicciottella!

Mamma Luci