lunedì 28 aprile 2014

#1 MoM

Si avvicina la festa della mamma e io ho un DIY super facile per voi..
ad essere onesta l'unica parte difficile è trovare il pennarello giusto, e io vi faccio guadagnare tempo mandandovi direttamente qui..


Armatevi di una tazza, o di un piatto, o di una tazzina da caffè..insomma quello che preferite purché di porcellana o vetro (i negozi cinesi sono la mia soluzione a questo genere di ricerche!), scegliete il/i colori dei pennarelli e date libero sfogo alla fantasia.

La mia mamma è moooolto minimalista, quindi non ho potuto esagerare!
Io ho pensato ai suoi caffè, quelli lunghi della domenica mattina mentre sfoglia infiniti quotidiani e settimanali dal suo i-pad.. 



Una volta concluso il vostro art attack infornate a 160° per 90 minuti per fissare il colore e poi potete addirittura lavare in lavastoviglie!


Se volete correggere quello che avete scritto prima di infornare niente panico, basta un batuffolo di cotone e acetone per unghie, ricordatevi però di lavare e asciugare bene prima di riscrivere!


La mia mamma è la numero 1!

...voi cosa ci scrivereste?!?

Lucia



domenica 27 aprile 2014

#52fotodiVoi/ 6

Purtroppo questa settimana le immagini sono di pessima qualità,ma tra tutte quelle che ho fatto ho scelto queste perché sono quelle che mi hanno emozionato di più.. 

"La piccola che vuole fare la grande e la grande che si sente ufficialmente grande" 




Lucia

lunedì 21 aprile 2014

Il dopo Pasqua a casa BBB

Ogni anno gli stessi sensi di colpa.
Ho mangiato troppa cioccolata. 
Ingrasserò, anzi sono già ingrassata. si vede. ecacchiosesivede.
E' troppo tardi.
Vabbè dai andrò a correre di più. ...mmmm no, non è vero, lo so.
Bhè non importa.
Da qualche parte ho letto che la cioccolata rende felici.
Almeno l'ho mangiata con un nobile scopo.


...e tutto questo frullio di pensieri è sempre accompagnato dalla presenza costante di mio marito che pesa 60kg vestito, a cui (cosa secondo me gravissima) non piace la cioccolata. 
Peggio, a lui non piacciono i dolci.
L'uomo più pigro sulla faccia della terra, 
L'uomo dalla massa grassa zero.
L'uomo che non fa alcuna fatica per mantenersi in forma..nessuna.
L'unico uomo al mondo che ha fatto una dieta ingrassante e i kg guadagnati a suon di carboidrati li ha persi tutti in un mese. 
30 giorni. Sudando? No, facendo il nulla.

Ora, visto che le mie figlie soffrono della mia stessa dipendenza da glucosio, e visto che di cioccolata ne sta girando a quintali in questa casa, ho pensato di fare un dolcetto che mi aiuti a consumare in modo alternativo, magari in compagnia di amici, i resti delle uova di Pasqua.



Vi propongo la stessa ricetta in due versioni.

Versione tradizionale:

1-sciogli 200 gr di cioccolato fondente(in questo caso ho usato quello al latte) con 80 gr di burro
2-lascia raffreddare qualche minuto e aggiungi 100 gr di zucchero a velo e 3 uova intere

3-sbatti bene il tutto 

4-inforna a 180° per 25 minuti circa.
5-lascia dentro al forno spento, ma ancora caldo, per altri 5 minuti.

Versione Bimby:

1-sciogli 200 gr di cioccolato fondente(in questo caso ho usato quello al latte) con 80 gr di burro 
--> 2 minuti 100° Vel 2 
2-lascia raffreddare qualche minuto e aggiungi 100 gr di zucchero a velo e 3 uova intere
-->2 minuti Vel 2

3-inforna a 180° per 25 minuti circa
4-lascia dentro al forno spento, ma ancora caldo, per altri 5 minuti.

Io ho deciso di impiattare il tutto in stampini per muffin,
ma solitamente lo faccio in una normalissima teglia per dolci.

Non lievita molto, rimane morbida al centro, si assapora il gusto di cacao e zucchero e si annusa una dolce fragranza di cioccolato al forno.




Mangiarli caldi ovviamente è un'esperienza ultrasensoriale,
ma la mattina dopo a colazione con un buon bicchiere di latte fresco hanno il loro perché.

Garantisco.
Lucia

venerdì 18 aprile 2014

#52fotodiVoi/ 5

Grazie alle vacanze di Pasqua iniziate ieri, io mi sono ritrovata a casa due bombe ad orologeria.

L'UmpaLumpa deve aver mangiato qualcosa di cosmico perché da qualche giorno si è trasformata nella più terribile delle bambine di 16 mesi. Mi svuota gli armadi con le sue zampe, si ribella, dice sempre NO, si sdraia e batte i pugni per terra o sulla sua testa..grazie a Dio la Pippi all'epoca mi aveva allenata con una grande scuola, ma devo ammettere che ogni volta che mi trovo di fronte a questa teatralità PER UN ATTIMO mi sento impotente.
Dall'altra parte la Pippi non è mai contenta, si annoia, è insofferente, fa i capricci, è pigra...

Vi state chiedendo quando riaprono le scuole? ...Martedì...ma solo per qualche giorno perché subito arriverà il 25 aprile e poi il 1 Maggio...nella retta dell'asilo secondo voi è compreso il risarcimento da esaurimento vacanziero?
...come diavolo farò quest'estate?!? 

Oggi ad un certo punto ho dichiarato tregua gridando l'ora del riposino, le ho mandate in camera da sole affinché si preparassero sotto le coperte e dopo qualche minuto sono andata a vedere quale fosse il motivo di così tanto ridere a crepapelle...










...saranno giorni impegnativi, ma se tanto mi da tanto..
W le vacanze Pasquali!

Lucia

martedì 15 aprile 2014

Pasqua in scatola


Federica di Decochic mi ha fatto scoprire della pittura a gesso di cui credo non potrò più farne a meno. 

Dovete assolutamente provarla.
Shabby Chic Colors sono delle pitture eccezionali perché con una sola passata si copre la superficie anche senza aggrappante o ore di scartavetrature, si stende benissimo e l'effetto finale è proprio quello della pittura a gesso che io adoro..per non parlare poi della cartella colori, li comprerei tutti.

Ho dipinto le sedie del mio tavolo da pranzo e non mi sarei più fermata, così presa dall'enfasi ho preparato un diy visto anche l'arrivo imminente della Pasqua.

Per me colorare le uova sode è una tradizione che mi rimanda sempre indietro nel tempo,
farlo con le mie bambine mi fa sentire "dall'altra parte del bancone" e sinceramente non vedo l'ora che la Pippi dia sfogo alla sua fantasia. L'anno scorso le è tanto piaciuto..

Oggi però, vi faccio vedere come me la sono pensata..perchè non bisogna concentrarsi solo sul contenuto, ma anche al packaging!

Mi sarebbe piaciuto avere la forza di non mangiare i cioccolatini a forma di ovetti e pulcini e usarli per riempire la scatola, metterla da parte e regalarla ad amici il giorno di Pasquetta, ma la cioccolata in questa casa dura dai 5 ai 10 secondi quindi non ho fatto in tempo..ma ci ho provato eh.

Ho deciso allora di preparare una tavola a tema e fare qualche foto!

Ho recuperato una scatola di uova di cartone


L'ho colorata dentro e fuori con la pittura a gesso Shabby Chic Colors 



Ho preparato le uova sode e aspettato che si raffreddassero, poi le ho dipinte


Ho usato un cordino et voilà!


Mise en place senza grandi pretese e via!


Ho preparato i coniglietti di carta con gli stessi colori delle pitture..


 e ho preparato i segnaposti






Facile facile no?!?

Buona Pasqua a tutti!
Lucia





domenica 13 aprile 2014

My Secret Dinner - Pic nic in città

...avete mai preso parte ad uno spettacolo senza conoscerne il copione?

A me è successo. 
Per di più nella mia città: Bassano del Grappa
Il ricordo mi fa tornare ancora la pelle d'oca.

La pazzia di tre donne piene di estro ha trasformato un segreto picnic in città in un appuntamento annuale che ora si attende impazientemente anche in altre piazze italiane, per esempio Como...

Sai che ci sarà un evento, ma non sai quando né dove avrà luogo fino a poco pochissimo tempo prima, quando finalmente arriva la mail che aspettavi.

Fino a quel momento sai solo che ognuno pensa ad un modo per trasportare il proprio tavolo, le sedie, i piatti, i bicchieri, le posate..tutto! Pensi ad uno stile per allestirlo, al menu, al tuo outfit, ai dettagli.. svuoti le credenze della mamme e delle zie per vedere se c'è qualcosa che può servire, e se necessario fai appositamente un giro all'Ikea..leggi e rileggi le regole..bandita la plastica, i super alcolici, le tovaglie di carta, i piatti di plastica...necessario essere puntuale, il flash mob altrimenti non potrebbe funzionare.


Regola delle regole: vestirsi e decorare il tavolo di bianco, con qualche dettaglio rosso.



L'emozione cresce ad ogni notizia che viene postata su fb, l'immaginazione nella creazione della mise en place, la curiosità di vedere quante persone ne prenderanno parte, come saranno decorati gli altri tavoli, con quale cura e fantasia.. come e dove si svilupperà la serata..pioverà non pioverà, come ci si organizza con gli amici, col cibo, con la logistica..la fantasia corre per mesi e quando poi realizzi che sei nel bel mezzo dell'evento..bhè lì la pelle d'oca è garantita!


Ti ritrovi seduto a cena in un angolo della tua città in cui mai e poi mai avresti pensato in vita di poterci cenare, circondato da gente che probabilmente non hai mai visto in vita tua.
 Tutti arrivano e preparano allo stesso momento... e poi tutti diligentemente puliscono e spariscono come se niente fosse..anche se dentro ad ognuno dei commensali il ricordo rimane indelebile...

Si tratta proprio di un'occasione unica per stare insieme e condividere per una sera la tua città in modo decisamente originale e inconsueto. 


Per partecipare basta iscriversi al sito di My Secret Dinner e non l'ho ancora detto...è tutto gratis.
Si deve solo essere ligi alle regole che sono scritte in modo impeccabile.

Il primo evento tenutosi a Bassano è stato un enorme successo, lo hanno fatto capire anche le facce incredule dei passanti.
L'organizzazione da dieci e lode.
I tavoli erano tutti splendidi, ognuno con il proprio carattere, i partecipanti si sono decisamente divertiti e allo stesso tempo hanno rispettato la città. 

Vi lascio vedere qualche foto per farvi capire perché io e il mio gruppo di amici stiamo aspettando con impazienza anche il prossimo appuntamento.

..il tavolo con le bandierine era il nostro!













Tutte le foto sono di 

Seguite My Secret Dinner su Fb, potrebbe arrivare a sorpresa anche nella vostra città..
stay tuned!

Lucia

#52fotodiVoi/ 4

La Pippi si è presa la sua prima influenza e a sua sorella non è sembrato vero. Diciamo proprio che vista la debolezza fisica oggi si è presa una sorta di rivincita..




Quello che mi ha stupito è che poco dopo le torture che stava affliggendo si è trasformata nella sorellina più amorevole del mondo..non so come, ma sembrava avesse perfettamente capito che la Pippi avesse la febbre e solo un gran bisogno di coccole.

..E questa secondo me può essere solo grazie alla loro sinergia fraterna..




Lucia