mercoledì 24 dicembre 2014

Buon Natale

Sto facendo un corso di Photoshop on line
e questo è il primo risultato di un'oretta passata davanti al programma più temuto di sempre.



Il corso durerà ancora un mesetto, quindi di strada da fare ne ho ancora tantissima, ma volevo augurarvi un felice Natale in un modo un po' più personale...
passatelo con le persone che amate e desiderate avere vicino,
io tengo le dita incrociate affinché arrivi una nevicata fuori dal comune.

Dalla regia mi dicono "aspetta e spera".

W l'ottimismo
e Felice Natale a tutti Voi


Lucia

lunedì 22 dicembre 2014

Donuts Party - Isotta ha compiuto 2 anni

L'Umpalumpa ha compiuto 2 anni.
A differenza dell'anno scorso, questa volta era molto più cosciente e già da qualche giorno era emozionata all'idea di fare una festa e avere tanti amici con cui giocare.

Quest'anno mi sono limitata a scegliere il tema e ad assemblare lo sweet table, purtroppo per mancanza di tempo non sono riuscita a fare tutto a mano come avrei voluto, ho dovuto infatti commissionare a terzi la grafica degli inviti, la stampa e la torta.
Il risultato è stato davvero pazzesco.

Per quanto riguarda la scelta del tema io e la Pippi abbiamo iniziato a pensarci con largo anticipo,
quasi non ne venivamo a capo perché Isotta non è tipa da fiocchetti rosa, la svolta è avvenuta quando la Pippi ha fatto una considerazione e mi ha detto:
"Mamma, a Isotta piace mangiare!"
2 secondi dopo me la sono immaginata con un donuts in mano.
3 secondi dopo ancora, avevamo deciso:

DONUTS PARTY

per ovvi motivi indirizzo e numero di cellulare li ho dovuti nascondere
La grafica l'ho commissionata alla fantastica Anupama di Pink Print Design, mi è bastato comunicarle il tema e i colori, nel giro di qualche giorno ho ricevuto tutto il necessario in formato pdf: banner, inviti, favor tags, labels...
La mia amica Elena poi ha stampato tutto con estrema cura.


I Donuts invece sono stati un capolavoro di La Bottega dei Dolci, Giulia e Antonio ve li avevo presentati qui.



Fare una festa di compleanno in uno spazio noleggiato ha alcuni vantaggi niente male, altre cose invece sono più complicate e la cosa più intelligente che potessi fare è stata proprio quella di offrire dei dolci che non necessitassero di posate. 
A livello di praticità il finger food vince sempre.
I due dispenser invece li ho riempiti di the ai frutti di bosco e limone.





I bambini hanno giocato tutto il tempo nello spazio loro dedicato, e devo dire che noi adulti ce ne siamo quasi dimenticati perché i giochi a disposizione erano tanti e di tutti i tipi: scivoli, playland, palloni, colori... è vero, è una spesa, ma dentro casa io non ho tutto questo spazio a disposizione, qui i bambini si sono davvero sfogati lasciando noi adulti liberi di poter chiacchierare, e dettaglio da non sottovalutare, non devi pensare alle pulizie del post festa!





Anche in questa occasione l'aiuto della Zia d'America è stato fondamentale per avere delle piccole gomme da cancellare a forma di Donuts da lasciare come ricordo. Amazon è una vera risorsa, come le nonne che vanno a trovare i nipoti a New York e tornano in tempo per consegnare il pacco senza spese di spedizione.

Le cannucce e i Pom Pom del colore giusto invece li ho trovati da Decochic, e dove altrimenti? Federica è sempre una certezza.



Purtroppo l'influenza di stagione ha decimato gli invitati,
e Isotta ha avuto febbre a partire dal giorno dopo, 
ma era felice davvero, ha cantato tanti auguri anche in macchina tornando a casa!!!






Non mi sembra possibile,
sono già passati 2 anni da quando quel batuffolo di 3,600kg è venuto al mondo!

Tanti Auguri UmpaLumpa!!!
Mamma Lucia


giovedì 18 dicembre 2014

Workshop a casa di Sere & Co

Serena è una di quelle persone che con i ferri in mano sferruzza per rilassarsi e senza rendersene conto crea delle meraviglie che dovreste vedere tutti.



Non solo, 
Serena finalmente ha iniziato a fare dei workshop di crochet a casa sua, e devo dire che io, che sono la persona più lontana che esista dal mondo dell'uncinetto, quasi mi facevo prendere da questa passione.

Sappiate che mi ha bloccata solo la consapevolezza dell'essere mancina.



La cura che ha Serena di accoglierti in casa è speciale,
c'è sempre una tazza di cioccolata calda, un infuso profumato e qualche dolcetto.  
I kit che prepara per ogni partecipante sono deliziosi e la pazienza infinita con cui spiega e rispiega le cose, fa e disfa i punti a maglia, è semplicemente invidiabile.




Nel primo corso ha insegnato a fare i manicotti,
nel secondo, quello che ho avuto la fortuna di spiare dietro alla mia macchina fotografica, ha insegnato a fare le mattonelle.




Le mattonelle non sono altro che graziosi quadratini di lana colorata che si usano per fare copertine, decorazioni per addobbare l'albero,  pacchetti regalo, si possono usare anche per fare adorabili ghirlande e i colori da abbinare possono essere tantissimi, dando vita ad una infinita varietà di mattonelle.




Possono partecipare tutti, 
uomini, donne, mancini o destrorsi,
principianti, esperti, biondi o mori.
L'importante è contattare Serena attraverso la sua pagina Facebook!


Durante la pausa Natalizia anche lei andrà in vacanza,
ma tenetevi pronti perchè a Gennaio farà dei nuovi workshop in vista dell'arrivo di San Valentino!


E' una vera occasione,
per imparare un'arte e per conoscere Serena!

Lucia



lunedì 15 dicembre 2014

Flow Magazine International

Già alla terza pagina del mio primo numero di 
avevo capito che mi ritrovavo di fronte ad una perla rara di cui mi sarei innamorata al punto tale da correre ai ripari subito e abbonarmi via web.

Se mi seguite da tempo avrete capito che per me acquistare riviste è fondamentale tanto quanto avere una lunga lista di blog all'avanguardia da seguire.


Nelle riviste cerco ispirazione, nuove idee, link utili, belle foto, colori appaganti, storie da leggere...insomma tutto quello che di bello trovo nel web, mi piace trovarlo in un concentrato di pagine di carta da sfogliare.
Pagine che ti lasciano un senso di positività dentro.

Non tutti i magazine che si trovano nelle edicole rispondono al 100% delle mie esigenti richieste,
ma con Flow Magazine International faccio Bingo.


Se ancora non lo aveste capito, vi sto introducendo la rivista top dell'ultimo secolo.
I contenuti, la texture delle pagine, le foto, le interviste, gli spunti da prendere, gli inserti, i gadget in regalo, il loro amore per la carta, lo spirito internazionale. 
Tutto perfetto. 
Anzi di più. 



Perché ogni numero di Flow Magazine in mio possesso ha superato le mie aspettative, e nonostante il prezzo possa spaventare io vi posso confermare che sono 15€ tutti super-mega-stra-iper meritati.

La grafica è pazzesca,
sfogliare ogni pagina è un piacere, e una volta arrivati alla fine si ricomincia dalla pagina numero uno, perché sono tanti i dettagli diversi che ti distolgono dalla lettura.
Io per lo meno, non voglio perdermi niente, quindi ogni singolo numero lo leggo e lo rileggo diverse volte.
E ogni volta con un gusto indescrivibile.



I racconti da leggere sono davvero interessanti e per certi aspetti incredibili, 
si parla di storia, di attualità, di idee.
Lo staff che partecipa alla stesura di ogni numero è fatto di persone di talento, magari di primo acchito sembrano anonime, ma di fatto si trasformano in persone talentuose per quello che scrivono e per come lo scrivono.

Ci sono piccoli spazi che raccontano cose curiose che scovano in tutto il mondo, si parla di carta, di pittura, di instagram, di libri, di app, di città, di arredamento.
Di come si possano fare le cose in un modo diverso facendo scelte nuove.
Si raccontano storie di piccole felicità, di vita quotidiana e di quanto sia bello fare le cose senza cercare sempre la perfezione.

Si parla di tutto, ma con un piglio internazionale che ti rapisce subito.
E tutto con una personalità che appartiene solo a Flow Magazine.
Personalità' davvero inconfondibile.



Dimenticavo di dirvi che è scritto in inglese ovviamente, perché questa rivista proviene da uno dei posti più avanti che esista in Europa: 
Amsterdam. 
#chetelodicoafare

Per esperienza vi scrivo che in Italia non lo trovate nelle edicole, 
potete anche provarci se volete, ma è tutto tempo buttato.
 O meglio, se doveste riuscirci andate subito a giocare i numeri, una botta di culo di questo tipo può solo portare ad un'altra potenziale vittoria.


Potete trovare tutti i singoli numeri nel sito web di
potete anche abbonarvi ed acquistare molto di più:
agende, numeri speciali, app e calendari.

Oppure potete rivolgervi a Chiara di Il castello di Zucchero 

Babbo Natale potrebbe farvi un regalo gradito!


Flow
a Magazine
for paper
lovers

Lucia

giovedì 11 dicembre 2014

DIY Segna Posto d'Arancia

Il profumo d'arancia mi ricorda sempre il Natale,
da sempre.
oggi vi mostro un facile Diy che potrebbe essere utile per decorare una tavola natalizia, l'albero, una parete...
a voi la fantasia!

Prendete 4/5 arance con la buccia grossa


Sbucciatele cercando di non spezzare in troppi pezzi la buccia e divertitevi a tagliarla con i taglia biscotti che avete scelto.




Fate dei piccoli fori dove poi passerete il filo.





Con le formine di buccia d'arancia l'anno scorso ho fatto una ghirlanda (che è ancora in ottimo stato), 
quest'anno ho pensato a dei segna posto per la tavola natalizia della Vigilia, alcune formine le ho usate anche per decorare l'albero di Natale.





Ricordate di conservare tutto in un luogo fresco e asciutto, in questo modo l'anno prossimo potreste ritrovare le decorazioni intatte!

Le arance invece le ho spremute,
ci ho aggiunto due foglie di menta,
un cucchiaino di miele,
un po' di cannella e solo dopo aver scaldato tutto ho bevuto la mia spremuta.


Si tratta di un DIY davvero facile e veloce, ma il valore aggiunto sta nel fatto che per un giorno intero vi ritroverete la casa che profuma d'arancia!

Lucia